UNA SUA POESIA, UNA LETTERA E UN RACCONTO, E POI UN RICORDO INEDITO DI MÁRQUEZ
Aggiornamento settimanale dal mondo Sagarana
Una sezione dedicata alle informazioni, ai suggerimenti, alle "dritte" del mondo culturale...
I testi dei nuovi autori
L'Europa e il Sud del mondo
Brani tratti da nuove pubblicazioni

I redattori e i collaboratori che hanno contribuito alla realizzazione di questo numero.

Un elenco di Siti di argomento letterario e culturale selezionati dalla Rivista Sagarana
La pubblicazione del numero 13 della rivista SAGARANA è prevista per il 15 ottobre 2003
Inizio Pagina Per contattarci  Collegamento alla Scuola Sagarana
.

SAGGI  


I testi contrassegnati da sono inediti in Italia, presentati in anteprima per i nostri lettori



Una stella di campagna Claire Varin
"La cosa propriamente detta è immateriale. Ciò che chiamiamo ‘cosa’ è la condensazione solida e visibile di una parte della sua aura. L’aura della cosa è diversa dall’aura della persona."
Il Canto Generale di Neruda Ernesto Che Guevara
"All’esatta coloritura unisce la giusta metafora, pone l’ambiente, mostra il suo impatto con esso, canta non come un fine dicitore, ma come uomo."
L’albero dei simboli Gilberto Gil
"Bisogna fare una sorta di shiatsu antropologico, massaggiando i punti vitali - per il momento disprezzati o addormentati - del corpo naturale del Paese."
Il Surrealismo Luis Buñuel
"Ragione per cui chiesi a mia madre una certa somma per poter produrre il film in proprio. Convinta grazie all’intervento del notaio, mi diede il denaro richiesto."
Fauna degli Stati Uniti Jorge Luis Borges
"Né va dimenticato il Goofus Bird, uccello che costruisce il nido a rovescio e vola all’indietro, perché non gli importa del posto dove va, ma di quello dove stava."
Melinda, strega per forza Dino Buzzati
"La sua storia ricorda un po’ la Monaca di Monza. Fin da piccola condannata a fare la strega, come quella era stata condannata al convento. E non si poteva ribellare."
Una prefazione Truman Capote
"Tanto per cominciare, ritengo che la maggior parte degli scrittori, anche i migliori, scrivano troppo. Io preferisco scrivere troppo poco. Semplice, chiaro come un torrente di montagna
."

.